Il decreto-legge 8 settembre 2020 n. 111 ha previsto che il lavoratore dipendente il cui figlio minore di 14 anni deve restare a casa da scuola in quarantena a causa del coronavirus può usufruire del congedo parentale per tutta la durata del periodo di isolamento deciso dall’autorità sanitaria, anche quando la quarantena dovesse essere prolungata.

In data 2 ottobre 2020 l’Inps ha emanato la Circolare n. 116 del 2 ottobre con la quale fornisce le istruzioni amministrative precisando che il congedo può essere fruito nei casi in cui i genitori non possano svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile e comunque in alternativa a tale tipologia di svolgimento dell’attività lavorativa.

Può essere richiesto più volte se dovesse ripetersi l’isolamento per lo stesso figlio o per altri, purché l’episodio si verifichi entro il 31 dicembre 2020 ma può essere fruito da uno solo dei genitori conviventi con il figlio oppure da entrambi, ma non negli stessi giorni.

La domanda di congedo COVID-19 per quarantena scolastica dei figli non si presenta all’INPS  ma direttamente alla Scuola.