Alcuni dipendenti scuola che raggiungeranno entro il 31/12/2021 i requisiti per la pensione c.d. "QUOTA 100" (almeno 62 anni di età e almeno 38 anni di contributi) non hanno presentato le dimissioni dal servizio con decorrenza 01/09/2021 giustificando tale loro decisione con la possibilità di aumentare l'importo della pensione e della buonuscita rimanendo in servizio un anno in più.

Nella allegata scheda del Prof. Renzo Boninsegna viene descritto un caso concreto di una insegnante scuola d'infanzia dipendente in un COMUNE che avendo maturato nel 2021 i requisiti QUOTA 100 ha deciso di cessare dal 01/03/2022 (in quanto tali insegnanti possono cessare in qualsiasi giorno dell'anno).

L'INPS ha già attivato la funzione per l'invio delle domande di pagamento con decorrenza dal 2022. Questo significa che l'INPS sta applicando la c.d. "CRISTALLIZZAZIONE".

Quindi i citati pensionandi scuola dal 01/09/2022  potranno inviare ON LINE domanda di pagamento all'INPS dal 01/09/2021 (non più di un anno prima).