E’ proseguita ieri tra il MI e le OO.SS. l’informativa sul rinnovo delle graduatorie di terza fascia del personale ATA per il triennio scolastico 2021/2022, 2022/2023, 2023/2024.

Il problema principale ancora da risolvere è la tempistica del rinnovo: si prevedono quasi due milioni di domande che cadranno in un periodo molto complicato per le scuole. Per questa ragione, su richiesta dello Snals-Confsal, il MI sta valutando la scelta di un periodo meno critico per scuole.

Le domande saranno presentate telematicamente, ovviamente previo accreditamento su istanze online: è stata, quindi, accolta la nostra richiesta sull’eliminazione della presentazione della carta d’identità.

Sul bando si attende il pronunciamento del CSPI per il prescritto parere.

La nostra delegazione ha, inoltre, chiesto:

  • lo spostamento della gestione delle domande agli Ambiti Territoriali Provinciali;
  • maggior chiarezza ed uniformità a livello nazionale nella valutazione dei titoli relativi alla formazione professionale;
  • la garanzia di avere le graduatorie pronte in tempo utile, fatta salva la previsione di una apposita clausola di salvaguardia qualora non ci si riuscisse;
  • un preciso impegno da parte del MI di rivedere prossimamente il Regolamento sulle supplenze del personale ATA (DM 430/2000);
  • un apposito incontro con i sindacati per la simulazione dell’inserimento delle domande online sul sistema POLIS.