Il termine per la presentazione delle domande di concessione dei permessi per il diritto allo studio è fissato al 15 novembre p.v..

L'Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto ha pubblicato il 7 novembre 2018 sul proprio sito www.istruzioneveneto.it la Nota prot. 23608 di trasmissione del C.C.I.R concernente i criteri per la fruizione dei permessi per il diritto allo studio del personale del comparto scuola valido per l’anno solare 2019 sottoscritto il 5 novembre 2018 e il fac-simile di domanda per l'anno solare 2019 rispecchiante tutte le tipologie di richiedenti e di corsi nonché l’ordine di priorità dei corsi stessi.

Può fruire dei permessi retribuiti:

  • il personale docente, educativo e A.T.A. con contratto a tempo indeterminato, compreso il personale in utilizzazione e assegnazione provvisoria, sia che presti servizio a tempo pieno sia che presti servizio a tempo parziale.
    In caso di orario parziale, le ore di permesso complessivamente fruibili sono proporzionalmente rapportate al numero delle ore settimanali prestate;
  • il personale docente, educativo e A.T.A. con contratto a tempo determinato assunto fino al termine dell'anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, ivi compreso il personale con contratto di incarico annuale per l'insegnamento della religione cattolica.

Il personale con nomina annuale a orario intero fino al 31 agosto può fruire al massimo di 150 ore mentre quello con nomina a orario intero fino al termine delle attività didattiche (30 giugno) può fruire fino a un massimo di 125 ore, salvo quanto precisato all'art. 10 per le diverse tipologie di corsi.

Per il personale docente a tempo determinato assunto con orario inferiore a cattedra e per il personale A.T.A. a tempo determinato che presta servizio con orario inferiore alle 36 ore settimanali, le ore di permesso complessivamente fruibili sono proporzionalmente rapportate all'orario ridotto.

La domanda può essere presentata anche dal personale che è ancora in attesa dell’esito delle prove selettive per l’ammissione ad una delle tipologie di corsi elencate all'art. 4 del C.C.I.R.. Tale personale sarà ammesso con riserva nelle graduatorie dei beneficiari. La predetta riserva deve essere comunque sciolta, in senso positivo o negativo, entro il 31 dicembre 2018.

Può essere richiesta una sola tipologia di corsi di cui all'art. 4 del C.C.I.R. 

Come già operato per l’anno 2018, al fine di semplificare le operazioni, si procederà al calcolo del contingente del 3% nonché alla formulazione delle graduatorie dei richiedenti, a livello provinciale anziché a livello di istituzione Scolastica.

Si allega:

Torna su