Il D.M. n. 374 del 1° giugno 2017 stabilisce l'aggiornamento della II e della III fascia delle Graduatorie di circolo e di istituto del personale docente ed educativo per il triennio scolastico 2017/18, 2018/19 e 2019/20, presentando diverse novità rispetto il passato ed introducendo indicazioni specifiche relative a particolari categorie di aspiranti.

Le graduatorie relative alla scuola secondaria di I e II grado si aggiornano secondo le nuove classi di concorso e di abilitazione disposte dal D.P.R. n. 19/2016. La tabella di confluenza tra vecchie classi di concorso del D. M. n. 39/98 e le nuove del D.P.R. n. 19/2016, nonché i relativi codici meccanografici esprimibili sono allegati al D.M. n. 259 del 9 maggio 2017, che è ancora in corso di registrazione. Il MIUR, con Nota  prot. 5499 del 19 maggio 2017 ha trasmesso solamente le tabelle ad esso allegate.

Si veda il precedente articolo Revisione e aggiornamento classi di concorso: Elementi conoscitivi D.M. n. 259/2017

Nella II fascia potranno aggiornare titoli e servizio gli insegnanti in possesso di abilitazione all'insegnamento su una o più determinate classi di concorso o chiedere nuovi insegnanti coloro che hanno conseguito abilitazione.

Nella III fascia potranno aggiornare titoli e servizi acquisiti dal 2014, data ultimo aggiornamento G.d.I., gli insegnanti già inseriti nelle precedenti graduatorie di III fascia. Potranno anche inserirsi nuovi iscritti con solo titolo di accesso all'insegnamento, laurea magistrale o quinquennale.

La I fascia delle graduatorie d'istituto, che deriva dal punteggio delle G.a.E, invece verrà aggiornata a decorrere dall'anno scolastico 2019/2020.

Lo stabilisce il comma 10-bis, all'articolo 1 del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210 (Milleproroghe 2016) convertito con Legge 25 febbraio 2016, n. 21 che recita: 

Il termine per l’aggiornamento delle graduatorie ad esaurimento di cui all’articolo 1, comma 605, lettera c), della legge 27 dicembre 2006, n. 296, già aggiornate per il triennio 2014/2017, è prorogato all’anno scolastico 2018/2019 per il triennio successivo. 
Conseguentemente, le prime fasce delle graduatorie di istituto di cui all’articolo 5, comma 5, del regolamento di cui al decreto del Ministro della pubblica istruzione 13 giugno 2007, n. 131, per il conferimento delle supplenze ai sensi dell’articolo 4, comma 5, della legge 3 maggio 1999, n. 124, sono aggiornate a decorrere dall’anno scolastico 2019/2020. Restano fermi i termini per l’aggiornamento delle graduatorie di istituto di seconda e di terza fascia.”

Principali indicazioni specifiche

Si veda anche il precedente articolo D. M. 374 aggiornamento II e III fascia Graduatorie di circolo e di istituto personale docente ed educativo

********* 

I docenti inseriti con riserva nella I fascia delle graduatorie di istituto (sono i docenti inseriti con riserva nelle G.a.E.) che hanno diritto ad ottenere supplenze dalla medesima fascia, in quanto la riserva dà titolo alla stipula di contratti a tempo determinato (vedi  Nota Miur 5327 del 24 febbraio 2016) possono inserirsi anche in II fascia per la medesima classe di concorso o posto e/o III fascia per altre classi di concorso o tipo di posto. L’inserimento in II fascia per la medesima classe di concorso o posto sarà utile qualora il contenzioso dovesse andar male.

********* 

Gli aspiranti all'inserimento nelle graduatorie di III fascia devono essere in possesso di titolo di studio valido per l’accesso all'insegnamento richiesto, con tutti i C.F.U. richiesti. Il titolo di studio deve essere completo (quindi anche con eventuale integrazione dei C.F.U.) entro il termine di scadenza di presentazione della domanda, il 24 giugno 2017.

I titoli di studio validi sono quelli previsti da:

Non è possibile l'iscrizione con riserva da parte di chi consegue o integra il titolo oltre quella data.

Si può accedere alle graduatorie con i “vecchi” titoli di studio a condizione che gli stessi siano posseduti alla data di entrata in vigore del D.P.R. n. 19/2016, ossia il 23 febbraio 2016.

I "vecchi" titoli di studio sono quelli previsti da: 

*********

I docenti inseriti o che si inseriscono in II e/o III fascia ma sono anche già inseriti (a pieno titolo o con riserva) in I fascia, non possono cambiare provincia.
Non possono, inoltre, sostituire le istituzioni scolastiche, compresa la scuola capofila (cioè quella a cui indirizzare la domanda), ai fini dell’inserimento in II e/o III fascia, eccetto nei casi in cui nelle scuole già scelte non sia presente la classe di concorso per la quale si chiede di accedere in II e/o III fascia.

 

Torna su