E' stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale Serie Generale n.255 del 30-10-2019 il DECRETO-LEGGE 29 ottobre 2019, n. 126 recante: "Misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti ed entra in vigore il 31 ottobre 2019.

Il Decreto, che deve essere convertito in legge entro 60 giorni, autorizza il MIUR a bandire, contestualmente al concorso ordinario, un concorso straordinario per la scuola secondaria per 24.000 posti, da suddividere tra posti comuni e posti di sostegno.

La partecipazione è riservata a coloro che possiedono, congiuntamente, i seguenti requisiti:

  1. tra l’anno scolastico 2011/2012 e l’anno scolastico 2018/2019, hanno svolto, su posto comune o di sostegno, nelle scuole secondarie statali, almeno tre annualità di servizio anche non consecutive;
  2. hanno svolto almeno un anno di servizio, tra quelli di cui alla lettera a), nella specifica classe di concorso o nella tipologia di posto per la quale si concorre;
  3.  posseggono il titolo di studio valido per l'accesso alla classe di concorso richiesta.

Per la partecipazione ai posti di sostegno è necessario essere in possesso della relativa specializzazione.

Si può partecipare al concorso in un’unica regione per il sostegno oppure, in alternativa, per una sola classe di concorso.

I docenti che hanno tre anni di servizio nella scuola paritaria possono partecipare al concorso, unicamente per conseguire l’abilitazione all'insegnamento.

Il concorso prevede una sola prova scritta computer based con quesiti a risposta multipla che viene superata con raggiungendo il punteggio minimo di 7/10.

Le graduatorie verranno formulate sulla base del voto della prova scritta e sulla valutazione dei titoli culturali e di servizio.